02 maggio 2016

Professionista oggi apriresti uno studio?


Sul sito osservatori.net è uscito un articolo con un infografica molto interessante che riguarda la tematica dello Studio Digitale.

Questo tema ci è particolarmente caro, come dimostra l'evento appena organizzato il 27 aprile "Seminario sul Nuovo Studio Digitale" di cui potete leggere le informazioni post evento cliccando qui.

Una ricerca su 150 mila studi divisi tra Avvocati (32%), Commercialisti (43%), Consulenti del Lavoro (10%) e Studi Multidisciplinari (15%) ha fatto emergere dati molto interessanti per capire il loro atteggiamento relativamente all'innovazione digitale.


Crescente è il focus verso le attività di consulenza che sono considerate, rispetto ai servizi tradizionali, generatrici di maggiori margini di guadagno oltre che con inferiori costi di gestione del personale. L'attività di consulenza è fortemente connessa al concetto di lavorare per contribuire a creare valore presso i propri clienti, creando dunque un vantaggio distintivo rispetto i propri competitor di settore puntando a servizi ad alto valore aggiunto.

Estraiamo un parte dell'articolo fonte di questa nostra news il quale dice che "Immaginare l’innovazione digitale come un treno che si sta muovendo a velocità differenti tra le diverse stazioni, permette di illustrare con una metafora cosa sta accadendo nel mondo delle professioni giuridiche d’impresa. Alcuni studi hanno comperato il biglietto, programmando anticipatamente il viaggio (14%), altri, pur avendo deciso in fretta e all’ultimo momento (11%), sono saliti a bordo pur con qualche bagaglio di troppo rispetto alla destinazione, altri ancora stanno bene dove sono ma non sanno che fare (27%), perchè avvertono l’utilità di vedere cose nuove; infine, quasi la metà dell’intera popolazione (48%) non dispone dei mezzi finanziari e culturali per intraprendere un viaggio verso una destinazione non ben precisata."

Le tecnologie utilizzate negli studi vanno dal sito internet (presente nel 42% degli studi), la conservazione digitale a norma studi (25%), il portale per la condivisione di documenti (25%), la gestione elettronica documentale (22%), la conservazione digitale a norma clienti (17%).

Interessante anche capire verso dove sono indirizzati gli investimenti ad alta innovazione:

  • software controllo di gestione studio 33%
  • software controllo di gestione clienti 26%
  • software per la gestione della newsletter 23%
  • portale per la condivisione delle attività 13%
  • workflow 9%
  • applicazioni di business intelligence 7%
  • firma grafiometrica 7%
  • CRM 5%

Per questi strumenti più avanzati, l'utilizzo è meno diffuso, così come la conoscenza stessa degli strumenti.

Infine tra gli aspetti analizzati, l'utilizzo dei social network per l'attività lavorativa viene utilizzata dal 44% degli intervistati, con finalità differenti:

  1. per sviluppare relazioni 46%
  2. per acquisire info su temi di interesse 42%
  3. per promuovere i servizi offerti 39%
  4. per condividere opinioni con altri studi 28%
  5. per individuare il personale da assumere 3%

Fonte articolo: l'infografica completa si può consultare sul sito osservatori.net

Copyright © Bellachioma Systems srl - Cap. Soc. 52.000 i.v. - C.F. P.I. 01282180445 - C.C.I.A.A. di Ascoli P. n. AP-125146
Sede Legale: Via Val Tiberina, 79- 63074 San Benedetto del Tr (AP)

Scroll to Top