21 dicembre 2015

Perché e come creare un profilo Linkedin


Tra i tanti Social Network esistenti, Linkedin rappresenta a livello aziendale uno dei più interessanti e dalle potenzialità illimitate per aziende di qualsiasi dimensione. Le opportunità offerte da questo Social Network vanno ovviamente sempre pesate in base agli obiettivi che ogni azienda e/o persona si pone. In questo articolo facciamo una introduzione sull'utilizzo di questo strumento e su come e perché una persona dovrebbe creare un profilo personale.

Come creare un profilo Linkedin

Per prima cosa è essenziale chiarire fin dall'inizio che Linkedin non è semplicemente il corrispondente professionale di Facebook. I due Social hanno funzionalità e utilizzi molto diversi, per cui non devono neanche essere minimamente accostati.

Allora cos'è Linkedin? Linkedin è uno strumento a disposizione delle persone per presentarsi sul mercato del lavoro in modo professionale, mettendo in luce le proprie competenze e sfruttando la propria rete di contatti. 

Quindi Linkedin è uno strumento utile a chi cerca lavoro per presentare il proprio curriculum in modo migliore rispetto al classico curriculum? Non proprio! Il profilo Linkedin personale non si sostituisce ad un curriculum, anche perché la funzione di questo Social Network non è soltanto quella della ricerca di lavoro.

E se non serve per cercare lavoro, allora a cosa serve Linkedin?

Questa è la domanda che in molti si pongono e per la quale esistono molteplici risposte: a noi piace definire Linkedin come uno spazio aperto a tutti, all'interno del quale persone e aziende possono incontrarsi e consolidare relazioni al fine di creare vantaggi e benefici reciproci.

Per comprendere meglio questa definizione, di seguito presentiamo una lista di ciò che Linkedin permette di fare:

  • creare un profilo personale nel quale presentare le proprie esperienze e competenze;
  • creare un network di contatti legati alle proprie esperienze professionali;
  • partecipare ad un network per aggiornarsi su tematiche di interesse;
  • creare gruppi di discussione su topics di interesse;
  • confermare le proprie competenze e quelle delle altre persone appartenenti al proprio Network;
  • ricevere e fare delle referenze;
  • cercare lavoro;
  • pubblicizzare una posizione lavorativa aperta;
  • ricercare profili professionali;
  • pubblicare aggiornamenti e condividere informazioni professionali;
  • creare e consolidare l'immagine d'azienda;
  • ricercare collaborati e nuove partnership;
  • fare attività di prospecting
  • ricercare contatti all'interno di altre aziende;

Da questa lista si capisce che la parola NETWORKING è quella che meglio si associa a Linkedin. La parola networking fa riferimento ad un insieme di relazioni e contatti che sono in grado di creare un sistema di fiducia e referenze che possono produrre dei benefici reciproci.

Una buona definizione in inglese è la seguente: Creating a group of acquaintances and associates and keeping it active through regular communication for mutual benefit. Networking is based on the question "How can I help?" and not with "What can I get?"

Dunque, l'approccio che identifica Linkedin e il Networking è legato a quanto ogni singola persona ha da offrire piuttosto che a quanto ogni singola persona può ottenere. 

Fatta questa dovuta introduzione alla tematica di Linkedin, presentiamo gli elementi essenziali sui quali concentrarsi nella creazione di un profilo personale.

  • CREAZIONE DEL PROFILO: andare su www.linkedin.com e seguire la procedura guidata. Se si hanno dei dubbi, si possono ignorare dei passaggi e ritornarci in seguito. Importante: utilizzare la propria email personale e non quella di lavoro per la creazione e gestione del profilo;
Come creare un profilo Linkedin


  • FOTO PROFILO: Inserire una foto in cui si è ritratti in un ambiente di lavoro, professionale e che rispecchi la propria immagine sul posto di lavoro;
  • SOMMARIO PROFESSIONALE: inserire in poche parole la propria professionalità. Ad esempio: Esperto dirigente nel settore dei trasporti; Web designer e creatore di software;
  • INFORMAZIONI DI CONTATTO: arricchire questa sezione di maggiori informazioni possibili;
  • RIEPILOGO: fare una breve presentazione di se stessi mettendo in evidenza un mix di aspetti caratteriali, competenze e successi raggiunti in carriera;
  • ESPERIENZE DI LAVORO:  elencare le principali esperienze di lavoro, indicando il nome dell'azienda, il periodo di lavoro e la posizione ricoperta. La descrizione della posizione lavorativa fornisce alcuni dettagli sul ruolo che consentono a chi visualizza il profilo di farsi un'idea più precisa del lavoro svolto;
  • FORMAZIONE: indicare i propri studi;
  • PROGETTI: indicare e descrivere dei progetti ai quali si ha partecipato e che possono mettere in luce alcuni aspetti delle proprie competenze;
  • LINGUE: elencare le lingue parlate e il relativo livello;
  • COMPETENZE: aggiungere per proprie competenze;

Come primo step per la creazione di un nuovo profilo Linkedin, queste sono le informazioni principali che si devono tenere in considerazione.

Dopo aver compilato inizialmente il proprio profilo, si passerà all'attività di networking andando a ricercare vecchi compagni di scuola, docenti universitari, ex e attuali colleghi di lavoro, collaboratori e altre persone che fanno parte della propria sfera professionale.


Sarà importante iniziare a crearsi questa rete di contatti perché queste saranno le persone che potranno dare maggiore spessore al proprio profilo, in quanto saranno quelle che potranno confermare le nostre competenze e scrivere delle referenze nei nostri confronti.

efficacia-massima-profilo-linkedin

Ovviamente, se prenderemo noi l'iniziativa di confermare le loro competenze e scrivergli delle referenze e molto più probabile che anche loro lo facciano per noi. In alternativa si può anche richiedere ad un contatto della propria rete di scrivere una referenza nei nostri confronti.

L'obiettivo è quello di raggiungere l'efficacia massima del proprio profilo.

Non ce la sentiamo di andare nel dettaglio della gestione di un profilo Linkedin altrimenti questo articolo potrebbe diventare troppo pesante da leggere. Per il momento, consigliamo a chi legge di spendere un'ora del proprio tempo per creare un proprio profilo o aggiornarlo seguendo queste semplici indicazioni.

Questo sarà il punto di partenza per gestire successivamente il proprio profilo in base ai propri obiettivi e in base al concetto di Networking spiegato all'inizio di questo articolo.

Di seguito rimandiamo ad alcune risorse online da legger qualora si volesse approfondire maggiormente il tema:

  1. Centro Assistenza Linkedin 
  2. Creare un profilo in più lingue
  3. Scrivere un referenza
  4. Come Linkedin può aiutarti

Copyright © Bellachioma Systems srl - Cap. Soc. 52.000 i.v. - C.F. P.I. 01282180445 - C.C.I.A.A. di Ascoli P. n. AP-125146
Sede Legale: Via Val Tiberina, 79- 63074 San Benedetto del Tr (AP)

Scroll to Top