31 ottobre 2017

Il pay-back degli investimenti digitali


Comparando il pay-back per l'ammortamento dell'investimento, sorprendentemente risulta che minore è la somma investita, maggiore è la probabilità che essa non sia recuperata.

Come chiaramente esposto in una recente ricerca condotta dagli Osservatori Digital Innovation della School of Management del politecnico di Milano in collaborazione con TeamSystem, la situazione digitale del nostro Paese è piuttosto complessa ed eterogenea. Le imprese italiane mostrano diversi livelli di maturità per quanto riguarda la Digitalizzazione dei processi.

Questa situazione è espressione della mancata interiorizzazione in molti casi dell'adeguato approccio alla digitalizzazione: non basta investire nell'automazione delle attività, occorre un ripensamento dell'intero schema organizzativo aziendale. Commettere questo errore, non solo vuol dire perdere tempo prezioso, ma anche risorse. 

Considerando che solo per l'8% delle imprese gli investimenti minimi necessari ad un processo di digitalizzazione risultano inaccessibili, per la restante parte il problema si presenta in sede di valutazione finale. E non sempre la situazione risulta incoraggiante. 

Un quarto delle aziende italiane ha investito meno di 5.000 € in progetti di digitalizzazione interna. Mentre più della metà supera i 10.000 € e ben il 21% ha sostenuto costi superiori a 50.000€

L'interesse di molti imprenditori che stanno valutando questa opzione, sarà sicuramente riferito al pay-back. 

Per il 66% delle realtà intervistate l'investimento risulta già completamente ed ampiamente ripagato, solo per il 9% è certo che ciò non avverrà. 

Comparando il pay-back per l'ammortamento dell'investimento, sorprendentemente risulta che minore è la somma investita, maggiore è la probabilità che essa non sia recuperata. Infatti la percentuale maggiore di rispose negative relative al pay-back è registrata nel caso di investimenti al massimo di 5.000€. 

Una maggior sicurezza di rendimento si riscontra laddove l'investimento rientra in un progetto ampio e ben strutturato a sostegno dell'ipotesi avanzata all'inizio dell'articolo. 

Dunque occorre investire consapevolmente, fissando prima gli obiettivi e poi il budget. Solo in questo modo gli investimenti in un processo di digitalizzazione aziendale porteranno a risultati soddisfacenti. 

Copyright © Bellachioma Systems srl - Cap. Soc. 52.000 i.v. - C.F. P.I. 01282180445 - C.C.I.A.A. di Ascoli P. n. AP-125146
Sede Legale: Via Val Tiberina, 79- 63074 San Benedetto del Tr (AP)

Scroll to Top