27 settembre 2016

Fino 10.000 euro per la digitalizzazione delle imprese artigiane nella Marche


Il 28 ottobre 2016 scade un bando della regione Marche con contributi fino ai 10.000 euro per la digitalizzazione delle imprese artigiane.

La regione, come da delibera 750 del 18 luglio 2016 con oggetto "Disposizioni annuali di attuazione 2016 - Testo Unico delle norme in materia industriale, artigiana e dei servizi alla produzione", ai sensi dell'art.4 della L.R. 28 ottobre 2003, n. 20", ha stanziato 400.000 euro a favore della digitalizzazione delle imprese artigiane.

Di seguito vi illustriamo i punti fondamentali del bando.

IL BANDO IN SINTESI

Le aziende iscritte all'albo delle imprese artigiane hanno la possibilità di vedersi finanziate il 50% delle spese sostenute (fino a 10.000 euro) per la realizzazione progetti connessi alla digitalizzazione della propria azienda. Le spese ammissibili fanno riferimento all'acquisto di hardware (PC, server, firwall, etc.), software (Gestionali aziendali, CRM, etc.), realizzazione di siti e-Commerce, messa in sicurezza della rete (antivirus, firewall, backup, etc.) e implementazione della banda larga, ultralarga o internet satellitare.

COSA POSSIAMO FARE PER QUESTE AZIENDE?

Possiamo offrire la nostra consulenza nella preparazione di un progetto che rispetti i termini del bando e offrire assistenza nell'elaborazione della domanda da presentare non oltre il 28 ottobre 2016.

Manda entro il 17 ottobre 2016 un email a marketing@bellachioma.it e il consulente di una nostra azienda Partner ti ricontatterà entro 48 ore.

DETTAGLI DEL BANDO

Scadenza presenzazione domande: 28 ottobre 2016

A chi è rivolto il bando?

I soggetti beneficiari dei contributi sono le imprese artigiane, singole o associate.

  • Imprese individiali, Snc, Sas, Srl e Cooperative iscritte all'albo delle imprese artigiane di cui all0art. 28 della L.R. 20/2003;
  • Imprese associate sono i consorzi costituiti ai sensi dell'art. 6 della Legge 443/85, le Associazioni temporanee di Impresa (ATI) e reti di impresa costituite tra imprese costituite ai sensi della legislazione vigente.

Che progetti prende in considerazione il bando?

Si prendono in considerazione progetti di digitalizzazione dei processi aziendali e ammodernamento tecnologico tramite l'acquisto di software, hardware o servizi di consulenza specialistica che consentono:

  1. il miglioramento dell'efficienza aziendale;
  2. lo sviluppo di soluzioni di e-Commerce;
  3. la connettività a banda large e ultralarga;
  4. il collegamento Internet con tecnologia satellitare, con acquisto di decoder e parabole nelle aree in condizioni geomorfologiche che non consentono l'accesso a reti terrestri o laddove gli interventi infrastrutturali risultino scarsamente sostenibili economicamente o non realizzabili;
  5. la formazione qualificata del personale nel campo ITC.

Quali spese copre il contributo?

Sono ammissibili:

  • le spese per l'acquisto di hardware, software e servizi di consulenza specialistica strettamente finalizzati alla digitalizzazione dei processi aziendali;
  • le spese per l'acquisto di hardware, software, inclusi software per la gestione aziendale;
  • le spese riferite alle transazioni online e per i sistemi di sicurezza della connessione di rete, e i servizi di consulenza specialistica strettamente finalizzati allo sviluppo di soluzioni di e-commerce;
  • le spese purché strettamente correlate agli ambiti di attività di cui ai numeri 1), 2) e 5) di attivazione del servizio sostenute una tantum, con esclusivo riferimento ai costi di realizzazione delle opere infrastrutturali e tecniche, quali lavori di fornitura, posa, attestazione, collaudo dei cavi, e ai costi di dotazione e installazione degli apparati necessari alla connettività a banda larga e ultra larga;
  • le spese relative all'acquisto e all'attivazione di decoder e parabole per il collegamento alla rete internet mediante tecnologia satellitare;
  • le spese per la partecipazione ai corsi e per l'acquisizione di servizi di formazione qualificata, purché attinenti fabbisogni formativi strettamente correlati agli ambiti di attività di transazioni e-commerce, gestione siti internet.

Tipo e ammontare della contribuzione

Si parla di contributi in conto capitale e l'agevolazione è concessa in Regime De Minimis.

Alle imprese può essere riconosciuto un contributo di importo non superiore a 10.000 euro per ciascun soggetto beneficiario e nel limite delle risorse finanziarie disponibili. I contributi sono concessi nella misura massima del 50% del totale delle spese ammissibili.

Documenti necessari

  • Documento di identità del legale rappresentante
  • Visura camerale non antecedente a 3 mesi;
  • fatture delle spese sostenute;
  • Preventivi delle spese da sostenere.

Vincoli

I progetti finanziati devono essere terminati entro 10 mesi dalla data di concessione del contributo.

Retroattività

Sono considerate ammissibili le spese sostenute successivamente al 01/01/2016.

Ambito territoriale di intervento

Tutto il territorio della Regione Marche

Fonte: scarica l'informativa completa

Copyright © Bellachioma Systems srl - Cap. Soc. 52.000 i.v. - C.F. P.I. 01282180445 - C.C.I.A.A. di Ascoli P. n. AP-125146
Sede Legale: Via Val Tiberina, 79- 63074 San Benedetto del Tr (AP)

Scroll to Top